You are currently viewing Che cosa è la Volatilità?

Che cosa è la Volatilità?

Tempo di lettura: 2 minuti

In finanza, la volatilità descrive quanto velocemente e quanto cambia il prezzo di un asset. Di solito viene calcolata in termini di deviazioni standard del rendimento annuale dell’asset in un determinato periodo di tempo. Poiché è una misura della rapidità e del grado dei cambiamenti di prezzo, la volatilità è spesso usata come una misura efficace del rischio di investimento per ogni asset.

Volatilità nei mercati tradizionali

La volatilità è più frequentemente discussa nel mercato azionario, e a causa della sua importanza nella valutazione del rischio esistono sistemi consolidati nei mercati tradizionali (detti indici di volatilità) per misurare e potenzialmente anticipare i livelli di volatilità futuri. Per esempio, il Chicago Board Options Exchange’s Volatility Index (VIX) viene utilizzato nel mercato azionario americano. L’indice VIX utilizza i prezzi delle opzioni dei titoli dell’indice S&P 500 per misurare la volatilità del mercato in una finestra temporale di 30 giorni.

Sebbene sia principalmente associata alle azioni, la volatilità è importante anche in altri mercati tradizionali. Nel 2014, il CBOE ha lanciato un nuovo indice di volatilità per i buoni del tesoro USA a 10 anni che misura la fiducia degli investitori e il rischio nel mercato obbligazionario. Anche se esistono pochi strumenti per misurarla, la volatilità è anche una componente critica per valutare le opportunità nel mercato dei cambi.

Volatilità nei mercati delle criptovalute

Come negli altri mercati, la volatilità è una misura importante del rischio nei mercati delle criptovalute.

A causa della loro natura digitale, del loro attuale basso livello di regolamentazione (Santa Decentralizzazione) e le dimensioni ridotte del mercato, le criptovalute sono molto più volatili della maggior parte delle altre classi di asset.

Questo più alto livello di volatilità è in parte responsabile responsabile dell’alimentazione dell’interesse di massa negli investimenti in criptovalute, poiché ha permesso ad alcuni investitori di realizzare grandi rendimenti in periodi di tempo relativamente brevi. È probabile che la volatilità nei mercati delle criptovalute diminuisca nel lungo termine come risultato di una più ampia adozione e crescita del mercato insieme ad una maggiore regolamentazione.

Poiché i mercati delle criptovalute sono diventati più maturi, gli investitori sono diventati più interessati a misurare la loro volatilità. Per questo motivo, esistono ora degli indici di volatilità per alcune delle principali criptovalute. Il più notevole è il Bitcoin Volatility Index (BVOL), ma ci sono indici di volatilità simili per tracciare altri mercati di criptovalute, compresi Ethereum e Litecoin.